Post

La matematica e la pedagogia dell'inclusione - un esempio di storytelling sulla didattica nell'era della post-verità

Immagine
Un interessante cortometraggio pubblicato su YouTube e intitolato Alternative Math che prende spunto da un episodio banale, la risposta errata di un bambino a un quesito di matematica 2 + 2 = 22 e dalla reazione che suscita la correzione della maestra, tacciata di estremismo, rigidità, rifiuto della libertà di pensiero, perché lo corregge affermando che la risposta esatta sia 4 e solo 4. Il video illustra cosa potrebbe accadere o sta già accadendo in un ipotetico paese del futuro, o negli Stati Uniti del presente, quando l'ideologia della post-verità si sposa con il fondamentalismo inclusivo e una didattica delle competenze che pretende di fare a meno delle conoscenze.  La maestra, schiaffeggiata dai genitori, contestata dagli studenti, processata da un tribunale dell'inquisizione come una novella Galileo Galilei, viene condannata a ritrattare e quindi licenziata per avere violato il primo emendamento (libertà di religiosa e di pensiero) avendo voluto imporre con la forza il …

Laura Testoni, Digital curation e content curation: due risposte alla complessità dell'infosfera digitale che ci circonda

Immagine
Un articolo di Laura Testoni intitolato Digital curation e content curation: due risposte alla complessità; dell'infosfera digitale che ci circonda, due sfide per i bibliotecari, comparso su Bibliotime, XVI, n° 1 - marzo 2013 e dedicato a chiarire i concetti di digital curation e content curation e le pratiche che su essi si fondano. L'articolo è rivolto in modo diretto ai bibliotecari, ma dato il taglio generale con cui il tema della curation viene affrontato, risulta estremamente utile per chiunque si occupi di "cura dei contenuti".
In sintesi Questo l'abstract dell'intervento che nasce dall'esigenza di fare chiarezza sui vari usi del termine curation la cui origine fa riferimento alla pratica museale di "allestimento di collezioni" , per divenire oggi una "buzzword" che fa riferimento a qualsiasi attività di aggregazione di contenuti di qualsiasi tipo in collezioni. L'autrice propone di distinguere tra: Digital Curation: Attività …

Emiliano Onori: Fare entrare il sociale e le soft skill in aula col Service Learning - Design Didattico

Immagine
Un articolo pubblicato da Emiliano Onori sul suo blog il 19/12/2017 e intitolato "Fare entrare il sociale e le soft skill in aula col Service Learning".
Il Service Learning L'interesse di questo intervento consiste nella chiarezza con cui viene definito il Service Learning, di cui viene offerta una panoramica generale che ne individua elementi costitutivi, scopi, caratteristiche e fasi.  Si tratta di un'ottima guida introduttiva per chi volesse accostarsi al Service Learning, che, a mia opinione, è molto più interessante per certi indirizzi di studio come quello liceale, dell'alternanza scuola / lavoro.
Argomenti Trattati Questo il sommario dell'articolo di Emiliano Onori
1. gli elementi costitutivi - ruolo attivo studenti - attività funzionali ai bisogni della comunità - reciprocità tra azione e apprendimento
2. gli scopi - studenti protagonisti - prendersi cura dei bisogni della comunità - apprendimento significativo come apprendimento situato in contesti rea…

Angela Costantini: Google Slides e Storytelling in 5 minuti Tic per insegnanti

Immagine
Un video tutorial breve ma molto chiaro e esauriente realizzato da Angela Costantini che illustra come realizzare con un approccio collaborativo una attività di storytelling finalizzata alla realizzazione di un "libro" utilizzando Google Slide. Molto utili suggerimenti e consigli per rendere più rapide e semplici le operazioni di realizzazione del lavoro. Il video tutorial è indirizzato ai docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado. ma può essere utile anche a chi insegna alle superiori. 
Come procedere? Le operazioni necessarie per realizzare la narrazione sono: realizzazione testi e disegnifotografia dei disegni e pubblicazione degli stessi online (Google Album)Creazione di una presentazione con Google Slide Il video tutorial spiega a questo punto le operazioni di: configurazione opzioni di condivisione per consentire a tutti gli studenti o di contribuire collaborativamente alla realizzazione del lavororealizzazione Layoutinserimento testo e disegnopubblicazio…

Francesco Gavatorta - Webinar: Come fare storytelling?

Immagine
"Come fare Storytelling" è un Webinar di Ninja Academy sullo storytelling in ambito aziendale. Il seminario è tenuto da Francesco Gavatorta ed è stato pubblicato su YouTube il 13/06/2013.
Argomento L'argomento centrale ruoto intorno al problema di come posizionare valori, idee, consumi, prodotti, etc. in ambiti come quello: politico, aziendale, economico, giornalistico. Si tratta di uno strumento per influenzare il pubblico. Il discorso, pur orientato prevalentemente in ambito aziendale, acquista un rilievo generale e può essere interessante anche dal punto di vista formativo e didattico. 
Perché usare lo Storytelling? Quali i motivi per cui oggi lo storytelling risulta una strategia comunicative indispensabile e vincente? Dare senso alle azioni della quotidianità creare identità e memoria collettiva e individuale orientare l'opinione pubblica sviluppare una cultura di valori, atteggiamenti, etc. che informino di se il quotidiano comunicare in modo efficace comunicare …

Valetina Mucciarelli: Comunità di Pratica e Apprendistato Educativo

Immagine
Un articolo di Valentina Mucciarelli pubblicato sul sito Nuova Didattica nella sezione dedicata all'Agire Didattico, il saggio curato da Rivoltella e Rossi, in cui viene sinteticamente presentato il costrutto di Comunità di pratica, così come viene elaborato da Etienne Wenger
Comunità di Pratica. Cos'è? Il concetto nasce nell'ambito dell'antropologia dell'apprendimento, degli studi organizzativi e della formazione professionale, ma è di estremo interesse per chiunque si occupi di formazione in qualsiasi ambito in cui si miri a valorizzare l'agire educativo situato, le forme cooperative e informali di apprendimento, l'apprendistato educativo. La CdP è un gruppo informale che nasce spontaneamente nelle organizzazioni e in cui si stabiliscono relazioni cooperative intorno a temi e pratiche di lavoro e in cui si ha la condivisione di valori, saperi, procedure, etc. propri della cultura organizzativa. 
Quale la loro importanza Valentina Muciarelli sottolinea la …

Comportamenti devianti nel web: i modi della cafonaggine digitale

Immagine
Da Seneta.it un glossario di quelli che sono i comportamenti devianti e spesso delinquenziali che caratterizzano il mondo del web e dei social media a cura di Antonio Guadagno. Il post è stato pubblicato il 3 gennaio del 2019 con il titolo "Always on: le insidie del web 2.0 – Glossario". L'educazione alla cittadinanza è anche educazione al con-vivere, il vivere insieme nel mondo fisico e/o in quello digitale costituisce il fondamento della società e il benessere nel convivere l'obiettivo della politica intesa come "arte dello stare insieme". 
Nel glossario vengono proposte sinteticamente le definizioni di alcuni tra i più diffusi termini inglesi che stanno ad indicare comportamenti scorretti o pericolosi o devianti di cui si sente spesso parlare ma di cui talvolta non si comprende appieno il senso, come: Happy slapping, Knockout Game, Pro Ana, Cyberbashing, Stripnomination, Trolling, etc. Burini, cafoni, beceri, ignoranti, ineducati, zotici, screanzati, i…