Lindsay Ann Learning: 7 strumenti web per supportare discussioni online - 7 Free Online Discussion Tools - Educational Blog



Un post di Lindsay Ann intitolato "7 Free Online Discussion Tools" e pubblicato sul suo blog il 25/09/2017. Il post nasce dalla concreta esigenza di rendere l'esperienza formativa online maggiormente interattiva e dialogica al fine di superare uno dei limiti principali dell'online learning rispetto alla didattica in presenza: la difficoltà di interagire comunicativamente in tempo reale
Nel post vengono anche proposti quelli che devono essere i criteri cui una discussione educativa online dovrebbe conformarsi:
  • regole e aspettative chiare;
  • strutturata e focalizzata;
  • centrata - guidata dallo studente
  • fondata sui contenuti (radicata nel testo)
perché utilizzare strumenti per la discussione?
Gli strumenti proposti sono abbastanza noti e possono essere utilizzati sia in situazioni in cui la comunicazione si sviluppa interamente online, ma anche in situazioni in cui si comunica in presenza e, tuttavia, o per l'elevato numero di persone che formano l'uditorio, o perché si vuole disporre di strumenti per organizzare, guidare, monitorare e documentare il dibattito, si ha la necessità di strumenti digitale che svolgano funzioni quali:
  • esprimere il proprio gradimento
  • formulare sondaggi 
  • porre domande
  • discutere su un certo argomento
  • mettere a confronto opinioni
  • coinvolgere maggiormente l'uditorio
  • e così via
Free Online Discussion Tools for the Classroom

Le Applicazioni Proposte
Per quanto concerne le loro caratteristiche generali, la maggior parte di queste applicazioni sono adatte a tutti i sistemi operativi, supportano i dispositivi mobili come tablet o smartphone, sono quasi tutte freemium e la versione free presenta funzionalità che sono sufficienti per un utilizzo didattico anche se solo con le versioni a pagamento si possono sfruttare in modo ottimale questi strumenti. Si tratta inoltre di applicazioni che accanto alla discussione offrono anche strumenti e procedure per la collaborazione.

Le applicazioni sono:

permette di creare e condividere in modo rapido un sondaggio con i propri studenti ma si possono anche avviare discussioni e confrontare opinioni su esperienze e/o lezioni. Le modalità di impiego sono molto elastiche. Si può, per esempio, utilizzarlo come strumento di comunicazione in tempo reale mentre si svolge un'attività (lezione, lavoro di gruppo, proiezione di un film, conferenza, etc.) e interrompere l'attività quando vengono proposte domande e o riflessioni interessanti.

2. TODAY'S MEET
Purtroppo non è più attivo.

Permette di rendere dialogicamente interattiva una presentazione in diversi modi:
  • possiamo inserire all'interno della presentazione scelte multiple, domande a risposta aperta, far realizzare disegni agli studenti, 
  • sincronizzare la presentazione con i dispositivi mobili degli studenti
In questo modo vengono realizzate delle vere e proprie lezioni interattive.
Interessante la possibilità di installare un'estensione per Chrome che permette di utilizzare in Nearpod le presentazioni realizzate con google slides

Spazio o bacheca online in cui è possibile inserire testo, immagini, video, link, etc. Si può utilizzare in tanti modi, anche come strumento di discussione, è sufficiente creare una bacheca tematica, illustrare l'argomento del dibattito rimandando a risorse presenti sul web e dare agli studenti la possibilità di inserire le loro opinioni in vari formati: scrivendo testi, tramite una video o audio registrazione, etc. 
Gli studenti possono vedere gli interventi dei compagni, replicare, etc. In questo modo non solo si sviluppa la discussione, ma a seconda della modalità scelta si sviluppano anche le competenze digitali, quelle relative all'ascolto e alla comunicazione e espressione, il pensiero critico, etc. La versione gratuita presenta funzionalità abbastanza complete e sufficienti per utilizzare questo strumento in numerose situazioni didattiche. 

Si tratta di un ambiente per creare e gestire discussioni video. Gli studenti possono intervenire su un tema proposta dall'insegnante tramite un video, registrando dei loro video in cui esprimono brevemente la propria opinione. Naturalmente vi è la possibilità di guardare i video dei compagni, replicare, sollevare questioni, porre problemi, etc. La versione free offre la possibilità di creare una Grid o rete di video interventi per un numero illimitato di studenti e interventi. 

Si tratta di due strumenti per la registrazione audio (Vocaroo) e per lo screencast (screencast-o-matic). Sono entrambe molto semplici da utilizzare e sono anche integrabili con molti ambienti di apprendimento o LMS come Google Classroom, Edmodo, Seesaw. Gli studenti intervengono registrando un audio o un video in cui esprimere opinioni, commenti, domande, osservazioni, etc. su un argomento proposto da loro stessi o dal docente. Possono commentare e discutere su un: testo, citazione, quadro, grafico, articolo di giornale, etc. 
Si possono utilizzare anche con Padlet, creando una bacheca in cui gli studenti posteranno il loro intervento audio o video.

7 GOOGLE SUITE
Per quanto riguarda Google Suite, Lindsay Ann rimanda ad alcuni post di Alice Keeler che offrono diversi modelli per impiegare gli strumenti offerti da Google Suite for education allo scopo di sviluppare e gestire discussioni:
- utilizzare Google Sheets per una discussione in classse
- discutere utilizzando Google Slides
etc.

Commenti

Post popolari in questo blog

Linoit: creare bacheche online, un'alternativa a Padlet

8 strumenti online per creare video didattici

Metodo di apprendimento con gli esagoni - Classtools.net e il generatore di esagoni

Realizzare fumetti con Toondoo - Presentazione e video tutorial in italiano

video di storia in time-lapse: raccontare i processi storici con la tecnica del timelapse